Biancomangiare con crema alle nocciole

Biancomangiare con crema alle nocciole
Biancomangiare con crema alle nocciole

Siete alla ricerca di un dessert per il weekend? Magari gluten freesenza latticini e anche vegan? Il biancomangiare con crema alle nocciole è quello che fa per voi.

Il biancomangiare è un tipico dolce siciliano a base di latte di mandorla, zucchero e amido. Semplicissimo, fresco, delicato viene proposto sia come merenda che come dessert ed è un piatto che nel  90% dei casi è adatto anche agli intolleranti.

Nella mia versione l’ho reso un po’ più healthy usando i datteri al posto dello zucchero e la farina di riso al posto dell’amido, ingrediente che non amo particolarmente. Si tratta comunque di un dessert, di uno sfizio da concedersi senza sensi di colpa, ma ogni tanto, Con la Nocciolata Rigoni di Asiago diventa ancora più ricco e goloso: io ho usato la tradizionale (che per i miei gusti è fin troppo dolce), ma se volete preparare questo budino in versione veg senza latticini usate la loro Nocciolata senza latte, dal gusto più deciso e senza derivati animali (né soia).

 


Biancomangiare con crema alle nocciole: come si fa?

 

Ingredienti per 6-8 porzioni:

  • 500 ml di latte di mandorla (senza zucchero o oli aggiunti) + 1-2 cucchiai
  • 50 g di farina di riso
  • 10 datteri denocciolati
  • 6 cucchiai di Nocciolata Rigoni (almeno), anche nella versione vegan

Procedimento:

Per preparare il biancomangiare sciogliete la farina di riso in una ciotolina con un po’ di latte di mandorle (preso dal totale) e frullate i datteri con il restante latte di mandorle.
Versate il frullato di latte di mandorle e datteri in un pentolino e portatelo a bollore, abbassate il fuoco e aggiungete la farina di riso sciolta nel latte di mandorle mescolando con cura. Fate cuocere per cinque – dieci minuti circa a fuoco bassissimo, fino a ottenere una crema densa e corposa.
Fate raffreddare qualche minuto e versate il biancomangiare in dei bicchierini o vasetti di servizio. Aspettate che la cremi si freddi ancora un po’ e fate riposare in frigorifero per almeno due ore prima di servire.
Al momento di servire, sciogliete la Nocciolata Rigoni in un pentolino antiaderente con uno o due cucchiai di latte di mandorla fino ad ottenere una salsa abbastanza fluida. Decorate ogni vasetto o bicchiere di biancomangiare con una cucchiaiata (abbondante!) di Nocciolata Rigoni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...