Plumcake al cioccolato senza uova e latte, con polpa di frutta – ricetta per Wannabemum

morettos-chefs_plumcake_cioccolato_16ott2016_4

 

Cosa fare con tutto il cioccolato avanzato da Pasqua? Un soffice e goloso plumcake senza glutine, senza latticini e senza zucchero!

morettos-chefs_plumcake_cioccolato_16ott2016_7

Continua la nostra collaborazione con Wannabemum, il portale dedicato a chiunque si prenda cura di un bimbo. Per la ricetta di Aprile non potevamo non pensare a una ricetta da fare dopo Pasqua, occasione per la quale i più piccoli ricevono di solito una grandissima quantità di uova da nonni, zii, amici, parenti e adulti vari. Una volta scartata la sorpresa poi… diminuisce l’interesse, si avvicina l’estate e il cioccolato attira sempre di meno (questo nel mio caso non accade mai, ma ecco, non faccio testo).

Questo plumcake al cioccolato è l’ideale per colazione o merenda e può essere preparato anche totalmente senza zucchero, grazie alla polpa di mele e banane che danno dolcezza e umidità all’impasto.
Oltre a riciclare il cioccolato, questo dolce è l’ideale anche per usare le banane troppo mature e le vaschette di mousse di mela, quelle che si comprano al supermercato in confezioni d’alluminio. All’inizio sembrano una merenda sana e sfiziosa, ma tendono a stufare dopo poco e a non venir più mangiate da nessuno.

 

morettos-chefs_plumcake_cioccolato_16ott2016_1

Conservate il plumcake al cioccolato in frigo, visto che contiene della frutta nell’impasto, e gustatelo o freddo, quasi come se fosse una torta gelato, oppure scaldato qualche minuto nel tostapane. Visto che si tratta di un dolce e quindi non è una merenda da tutti i giorni, potete anche surgelarlo già tagliato a fette, in modo da averne sempre a disposizione in caso di necessità. Fatelo scongelare per qualche ora (oppure per una notte, mangiandolo poi a colazione) e poi fatelo rinvenire qualche minuto nel tostapane, per avere un plumcake come appena sfornato.

 

La ricetta è senza latticini, senza frumento – ma vi spiego anche come farlo diventare senza glutine – e senza frutta secca. Lo zucchero va in base ai gusti, per me non è affatto necessario, per il maritozzo un po’ ci vuole. Tenete a mente che mela e banana dolcificano già molto e che se usta lo zucchero semolato, che è ben più dolce dell’integrale di canna, ne va usato molto meno (massimo 50-60 g). Le uova sono state sostituite dai semi di lino, ma se preferite potete usare il classico ovetto.

morettos-chefs_plumcake_cioccolato_16ott2016_5

Pronti per prepararlo? Ecco qui la ricetta.

 

 

 

 

 

Annunci

3 thoughts on “Plumcake al cioccolato senza uova e latte, con polpa di frutta – ricetta per Wannabemum

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...