Ricette con il cavolo cappuccio rosso

Ricette con il cavolo cappuccio rosso - Photo by Caroline Attwood on Unsplash
Ricette con il cavolo cappuccio rosso – Photo by Caroline Attwood on Unsplash

La primavera è ormai arrivata anche in tavola: è il momento di agretti, carciofi, piselli, fave. Siamo tutti stufi di cavolfiori, broccoli, verze & co. per quanto buoni. E allora perché pubblicare delle ricette con il cavolo cappuccio rosso? Perché possono essere applicate anche a tantissime altre verdure di ogni stagione.

Continua a leggere “Ricette con il cavolo cappuccio rosso”

Riso di cavolfiore con limone, rosmarino e pomodorini secchi – ricetta per Vivere per Raccontarla

morettos-chefs_riso_cavolfiore_17nov2017 (5)

“Non si ingrassa da Natale a Capodanno, ma da Capodanno a Natale” recita l’antico adagio. Cosa significa? Che ci si gode le feste, ma il 27, 28, 29 e 30 dicembre si torna a mangiare normalmente o, se la fame non è tanta, magari si alleggeriscono un po’ i piatti, ma senza mai cadere nella banalità.

La nuova ricetta per Vivere per Raccontarla è perfetta per questo periodo: riso di cavolfiore con limone, rosmarino e pomodorini secchi, un piatto light, ma saporito e profumato.

Continua a leggere “Riso di cavolfiore con limone, rosmarino e pomodorini secchi – ricetta per Vivere per Raccontarla”

Capodanno healthy: un menù sano e colorato perfetto per le feste

Capodanno healthy: un menù sano e colorato perfetto per le feste
Capodanno healthy: un menù sano e colorato perfetto per le feste

Mangiare (più) sano è uno dei buoni propositi più amati, ci si promette che dal primo gennaio non si toccheranno più prodotti confezionati, schifezze e pasti pronti. E se iniziassimo a metterlo in pratica già dal 31 dicembre, per iniziare il nuovo anno con tutti i migliori propositi? Ecco un menù sano e colorato per un capodanno healthy che vi conquisterà e vi dimostrerà che mangiare bene è molto più semplice e buono del previsto.

Continua a leggere “Capodanno healthy: un menù sano e colorato perfetto per le feste”

Menù di Natale vegetariano

Menù di Natale vegetariano - Foto: Freepik
Menù di Natale vegetariano – Foto: Freepik

Non c’è Natale senza tartine con il salmone, tortellini in brodo e brasato, giusto? Non proprio: anche chi ha deciso di escludere dalla propria alimentazione carne e pesce può godersi un menù di Natale vegetariano che farà gola a tutti e non farà affatto sentire la mancanza della carne. Ecco qualche idea da portare in tavola.

Antipasti veg

Che sia buffet oppure placè, preparate una grandissima quantità di hummus classico e hummus di barbabietola: andrà a ruba sia con le cruditè di verdure che con la focaccia vegan di grano saraceno, i paleo vegan crackers alla curcuma (degli snack a base di cocco, mandorle e semini molto sfiziosi) o i mini panini in cassetta allo zafferano senza glutine. Aggiungete anche un bel tagliere di formaggi, da servire con mieli e confetture e un’insalata con clementine e il gioco è fatto.

Il Natale vegetariano è ricco: bis di primi green

Un risotto e una pasta: il Natale vegetariano accontenta tutti. Basta un vino importante per nobilitare un “semplice” risotto, come nel caso del risotto all’Amarone della Valpolicella (da preparare, però, con brodo vegetale per essere adatto ai vegetariani). In alternativa, il risotto allo zafferano è una soluzione tradizionale e delicata adatta all’opulenza delle feste: si tratta pur sempre di una delle spezie più care del mondo! Va da sé che, vista l’occasione va usato lo zafferano in pistilli. Se poi volete strafare, decorate i piatti con delle foglie d’oro edibili per un Natale super scintillante.
Chi non rinuncia alla pasta può preparare un ragù di lenticchie e noci, da usare sia per condire le lasagne, che della pasta fresca o secca. Gli spaghetti di farro con ragù bianco di porcini e crumble di torroncino, invece, portano in un piatto di pasta tutti i sapori del Natale in maniera divertende, mixando ingredienti dolci e salati per un risultato in perfetto equilibrio.

Arrosto… senza carne e contorni

Arrosto per tutti, ma senza carne. Come fare? Con il cavolfiore arrosto: eliminate le foglie esterne, lavate l’ortaggio e tamponatelo con della carta da cucina. Adagiate il cavolfiore su una teglia coperta di carta da forno e condite con sale, olio e le vostre spezie preferite. Infornate e fate cuocere per circa 50 minuti a 220 gradi. La stessa ricetta può essere preparata anche con il sedano rapa, dopo averlo sbucciato.
Per un secondo più easy, invece, ci sono le cotolette di sedano rapa oppure un wrap di frittata con rucola, funghi, pomodori secchi e noci.
Immancabili i contorni. Oltre alle classiche patate al forno, dovete provare anche le rape arrosto al miele e la scarola ricca (con olive, uvetta e pinoli) o gli spinaci saltati con uvetta e pinoli e tante spezie.

Dulcis in fundo

Imprescindibili panettone e pandoro che sono vegetariani. Siccome, però, a Natale i dolci non sono mai troppi, ci sono un’infinità di goloserie da portare in tavola per accompagnare i pezzi forte come le classiche scorzette d’arancia candite al cioccolato e cannella oppure le ciambelline al vino, dolcetti secchi tipici del Lazio, mia zona d’origine. Per chi non riesce a rinunciare mai al cioccolato ci sono i maxi cioccolatini al burro d’arachidi, il croccante al cioccolato, pistacchio e sale marino integrale oppure il croccante al cioccoalto, noci macadamia e albicocche secche. E come se non bastasse, se magari volete accontentare anche un commensale che non può consumare né glutine né latticini, ci sono i mini panettoncini al cucchiaio: delizie mono porzione che racchiudono tutti i sapori delle Feste.

Salsa ai frutti di bosco e barbabietola

morettos-chefs_salsa_barbabietola_frutti_bosco_18set2017 (3)
Salsa ai frutti di bosco e barbabietola

 

La verdura in un dolce? Certo che sì! La barbabietola sta benissimo con i frutti di bosco, peccato che non siano di stagione nello stesso periodo. Come ovviare al problema? Con un barba-trucco molto buono.

Questa ricettina per una salsa ai frutti di bosco e barbabietola senza glutine, senza latticini, senza soia e senza zucchero vi stupirà: curiosi di conoscerla?

Continua a leggere “Salsa ai frutti di bosco e barbabietola”

Torta salata con zucchine e ricotta – ricetta per Wannabemum

Torta salata con zucchine e ricotta - ricetta per Wannabemum
Torta salata con zucchine e ricotta – ricetta per Wannabemum

 

La ricetta di oggi è un po’ diversa dal solito perché contiene frumento e latticini, ma si tratta comunque di una torta salata in versione healthy e senza lievito e senza uova.

Scoprite come si prepara questa torta salata con zucchine e ricotta che ho preparato per il blog Wannabemu,

Continua a leggere “Torta salata con zucchine e ricotta – ricetta per Wannabemum”

Frittelle di carote e ceci – ricetta per Vivere per Raccontarla

 

Le frittelle di carote e ceci sono stuzzicanti e leggeri, perfette per l’estate, visto che non richiedono neanche una cottura lunga.

Vegane e senza glutine, sono insaporite da tante spezie: scoprite come si preparano.

Continua a leggere “Frittelle di carote e ceci – ricetta per Vivere per Raccontarla”

Pesto di asparagi e sesamo – ricetta per Vivere per raccontarla

Pesto di asparagi e sesamo - ricetta per Vivere per raccontarla
Pesto di asparagi e sesamo – ricetta per Vivere per raccontarla

 

Con la bella stagione in arrivo si ha sempre meno voglia di stare ai fornelli. Il pesto di asparagi è sesamo è il condimento ideale per una pasta, un riso freddo, delle bruschette, per farcire un panino oppure da usare come salsina in cui intingere verdure e grissini.

Continua a leggere “Pesto di asparagi e sesamo – ricetta per Vivere per raccontarla”

Joia Academy di Pietro Leeman: la bellezza salverà il mondo

La bellezza salverà il mondo. Ne sono fortemente convinta. E la bellezza non è superficiale, è quella degli antichi Greci che riassumevano tutto il loro mondo di valori in tre parole: καλὸς καὶ ἀγαθός, bello e buono. I piatti di Pietro Leeman, noto chef stellato del ristorante Joia a Milano, sono proprio così: belli e buoni, dal punto di vista visivo, gustativo ed etico. Poter assistere alla loro creazione è da privilegiati e io ho beneficiato di questo lusso in una giornata speciale.

Continua a leggere “Joia Academy di Pietro Leeman: la bellezza salverà il mondo”